Tre soluzioni per il divano

Protagonista Della Zona Giorno, Il Divano Dallo Stile Contemporaneo È Componibile Quasi Per Definizione. Da Scegliere In Varie Tipologie: In Linea, Ad Angolo O Con Terminale A Chaise Longue.

Nella scelta del divano fondamentale è la dimensione dell’ambiente destinato ad accoglierlo: oltre allo spazio fisico per inserirlo adeguatamente, deve esserci anche proporzione fra elementi e distanze opportune per lasciare dei passaggi comodi (almeno 80 cm). Se la stanza è rettangolare o meglio non ha la profondità sufficiente a garantire una zona conversazione su due lati fronteggianti, un modello in linea è l’ideale, basta adeguarne il numero di posti alla spazio disponibile nel soggiorno. In locali a pianta quadrata, di dimensioni non eccessivamente ampie, le soluzioni a “elle” rispondono all’esigenza di creare una zona conversazione accogliente, raccolta, senza richiedere però uno spazio su due lati di pari lunghezza. Un caso particolare di quest’ultima versione, sono i divani con terminale a chaise longue, che si rivelano adatti anche negli interni non troppo spaziosi in quanto la zona angolare ha proporzioni minime e, per esempio in una collocazione al centro stanza, diventa anche una sorta di separazione dal punto di vista visivo tra diverse aree della parte giorno della casa.

Le ultime tendenze in fatto di design privilegiano per la casa uno stile sobrio, caratterizzato da arredi eleganti e colori neutri. Il grigio è il vero protagonista di questa nuova tendenza: ampiamente utilizzato dai designer per la sua grande versatilità, si è conquistato negli ultimi anni un ruolo da protagonista nel mondo dell’arredo. È perfetto in ambienti di gusto sobrio, ma è altrettanto indicato per sottolineare contesti contemporanei e post industriali. Non è un caso che molti arredi, complementi e persino rivestimenti – resine, cementine, gres effetto cemento – adottino il grigio come colore guida, proponendolo in nuance che vanno dal sempre elegante perla all’intenso piombo, passando per innumerovoli sfumature intermedie. Un vero colore passepartout, protagonista di una vera e propria riscoperta grazie ad accostamenti inediti e vincenti: in abbinamento al beigedà vita all’attualissimo greige, mentre accostato a bagliori metallici crea superfici dal forte impatto materico. Di tendenza anche l’abbinamento con colori accesi – verde acido, arancio fluo, giallo lime – molto adatto a sottolineare contesti metropolitani. Per le sue caratteristiche di colore classico senza tempo è perfetto anche nella zona giorno, dove è spesso usato per “vestire” il pezzo forte dell’arredo: il divano appunto. Nelle sfumature più intense è adatto a forme scultoree e didimensioni generose mentre in quelle più chiare ben si adatta a sottolineare modelli più baroccheggianti. Da vivacizzare infine con accessori e complementi d’arredo a contrasto: cuscini colorati, lampade e tappeti in fantasie accese, tappezzerie e tessuti coordinati.