Con la legge di Bilancio approvata a dicembre 2017 è stato prorogato per tutto il 2018 il Bonus mobili e arredi.

Nella Manovra è prevista la proroga di 1 anno delle detrazioni fiscali al 50% per le ristrutturazioni edilizie e per il bonus mobili ed elettrodomestici.

Il bonus mobili consente di portare in detrazione sulla propria dichiarazione dei redditi fino al 50% delle spese per l’acquisto di mobili destinati ad arredare l’unità immobiliare oggetto dei lavori o le parti comuni del condominio fino a una spesa massima di 10.000 euro, rimborsabili in 10 rate annue di pari importo. Cosa aspetti, viene da Arredamento Casa Mobili e approfitta subito di questa opportunità, ti seguiremo nelle pratiche fiscali.

Cosa puoi acquistare?

Grazie al Bonus Mobili e Arredi potrai acquistare

  • mobili nuovi: arredi classici di cucina, soggiorno, camere da letto e bagni, tavoli, sedie, armadi e scansie, librerie e stipetti per il locale bagno, poltrone, divani, tavolini. Non sono inclusi mobili usati o di antiquariato, esclusi anche i sanitari del bagno.
  • elettrodomestici bianchi in classe energetica A+: Frigoriferi, Congelatori, Altri grandi elettrodomestici utilizzati per la refrigerazione, la conservazione e il deposito di alimenti, Lavatrici, Asciugatrici, Lavastoviglie, Apparecchi di cottura, Stufe elettriche, Piastre riscaldanti elettriche, Forni a microonde, Altri grandi elettrodomestici utilizzati per la cottura e l’ulteriore trasformazione di alimenti, Apparecchi elettrici di riscaldamento, Radiatori elettrici, Altri grandi elettrodomestici utilizzati per riscaldare stanze, letti e mobili per sedersi, Ventilatori elettrici, Apparecchi per il condizionamento, Altre apparecchiature per la ventilazione, l’estrazione d’aria e il condizionamento. Rientrano nel bonus anche i forni che devono essere di classe energetica uguale o superiore ad A.
  • complementi di arredo: apparecchi di illuminazione (lampadari, faretti, lampade, ecc.) che risultino “necessari” alle opere di ristrutturazione. Sono esclusi dal bonus elementi antichi e di antiquariato.

Quanto scade il bonus?

Il bonus è stato prorogato fino al 31 dicembre 2018.

Come usufruire del bonus?

Per avere diritto al Bonus Mobili:

  • Le spese sostenute nel 2018 per l’acquisto di mobili sono detraibili solo se i lavori di ristrutturazione sono iniziati dopo il 1° gennaio 2017.
  • Le spese sostenute in passato per la ristrutturazione edilizia su cui si è beneficato della Detrazione 50% devono essere state fatte nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2016 e il 31 dicembre 2017.
  • Le spese sostenute in passato per l’acquisto di arredi e grandi elettrodomestici devono essere state fatte nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2016 e il 31 dicembre 2017.
  • Come posso pagare?

    Per l'acquisto dei mobili e degli elettrodomestici, oltre al pagamento tramite bonifico bancario, sono ammessi i pagamenti anche con carte di credito o carte di debito (bancomat). In nessun caso viene ammesso il pagamento in contanti o tramite assegno.
    Ai fini della dichiarazione del redditi andrà allegata e conservata la ricevuta del bonifico bancario o quella degli scontrini fiscali, oltre alle fatture relative.

    Per maggiori informazioni scarica la guida dell'Agenzia delle Entrate